Giornale della Brianza
"Un giornale scritto dai propri lettori ..."
Direttore: Giovanni Marcucci

  Sezioni  
 


PRIMA PAGINA
Politica
Cronaca
Sport
Economia
CuriositÓ
Associazioni
Approfondimenti
Tempo libero
Cultura e Arte
Ambiente

 
  La Goccia ...  
 
del direttore
che fa traboccare il vaso
collegio 10
dal futuro
del lago di Pusiano
di evasione
di giustizia
di salute
di sapore
di sudore
di umorismo
d'oriente
iridata
sullo spartito


 
  Le altre pagine  
 
I links

Numeri utili
 
 
 

La Giubiana
Un'antica tradizione celebrata alla fine di gennaio

Febbraio 2005

Il rogo del suo fantoccio rappresenta il ritorno della luce.
In alcune località della Lombardia l'ultimo giovedì di gennaio si svolge il tradizionale rito della Giubiana, costituito in genere da un corteo festeggiante che porta un grande fantoccio, chiamato appunto Giubiana, destinato ad essere bruciato sulla pubblica piazza.
La Giuliana sembrerebbe una sorta di rito celebrativo dell'identità e dell'orgoglio cittadini. Le ipotesi sulle origini del rito sono diverse. Secondo una interpretazione "politica" è una manifestazione del conflitto tra popolo e tiranno (tra libertà e dispotismo). Altri preferiscono pensare ai tempi dell'inquisizione e della caccia alle streghe. Altri si spingono ancora più indietro nel tempo e rivedono riti celtici: quando persone in carne ed ossa vive, erano date alle fiamme dai sacerdoti druidici per propiziarsi il favore degli dei in battaglia o per i raccolti. Altri infine vedono similitudini tra questi roghi e quelli dei sacerdoti cristiani che nel IV secolo d.c. bruciavano simbolicamente le divinità pagane. Secondo questa interpretazione il nome Giubiana deriverebbe da Joviana, ossia Giunone.
Sia come sia, e ritorniamo ai giorni nostri, la Giubiana è diventata un'occasione per incontrarsi, fare festa e mangiare qualcosa in compagnia,magari il risotto con la luganiga, come prescrive la tradizione. La Giubiana resta dunque una figura tipica del folklore lombardo, ora impersonante la brutta stagione, ora eco di creature femminili negative che, come la strega della leggenda, ha sempre e comunque il ruolo di evidenziare l'atavico scontro tra il bene e il male. Meglio per tutti, poi, se la Giubiana brucia bene: è un buon auspicio per l'anno appena iniziato.

 
 
 
       

La Goccia Briantea è un periodico mensile di informazione, politica,
cultura, spettacolo, umorismo e associazionismo.
Il sito, ottimizzato per versioni di INTERNET Explorer e NETSCAPE superiori alla 4.0,
è gestito dall'Associazione "La Goccia" (Rogeno - LC)