Giornale della Brianza
"Un giornale scritto dai propri lettori ..."
Direttore: Giovanni Marcucci

  Sezioni  
 


PRIMA PAGINA
Politica
Cronaca
Sport
Economia
Curiosità
Associazioni
Approfondimenti
Tempo libero
Cultura e Arte
Ambiente

 
  La Goccia ...  
 
brianzolitudine
del direttore

che fa traboccare il vaso
comics
collegio 10
dal futuro
del lago di Pusiano

d'arte

dal web

da togliere
di evasione
di filosofia
di giustizia
di salute
di sapore
di sudore
di umorismo
di vino
d'oriente
iridata
sullo spartito
a quattro zampe



 
  Le altre pagine  
 
I links

Numeri utili
 
 
 

IMPEGNO COMUNE SOLLEVA IN CONSIGLIO COMUNALE LA QUESTIONE SCUOLE DELL’INFANZIA

Ottobre 2007

Nell’ultimo Consiglio Comunale di ottobre si è discusso del piano per l’attuazione del diritto allo studio – anno scolastico 2007/2008 che contiene tutte le misure stabilite dall’amministrazione comunale per contribuire al funzionamento delle scuole frequentate dagli studenti di Rogeno e per agevolarne la frequenza.
Il gruppo consigliare Impegno Comune, ritenendo insufficienti i contributi erogati dall’amministrazione comunale alle scuole per l’infanzia pari a 20.000,00 € per ogni scuola, ha predisposto un documento che ha provocato una vivace discussione sull’argomento.
Riportiamo il testo integrale dell’intervento e la risposta dell’amministrazione


INTERVENTO DI IMPEGNO COMUNE

Il gruppo consiliare Impegno Comune desidera porre all’attenzione del Consiglio Comunale lo stato di difficoltà in cui si trovano le scuole dell’Infanzia del paese ritenendo che l’Amministrazione Comunale non abbia preso nella dovuta considerazione le problematiche che le stesse stanno soffrendo.
Dalla relazione al bilancio 2006 della scuola dell’Infanzia Sacro Cuore di Casletto, presentata all’Amministrazione Comunale il 9 giugno 2007, appare per l’anno 2006 un deficit di bilancio di 19.304,59 € che, sommato ai debiti precedentemente contratti, ha portato l’esposizione bancaria a 46.827,53 €. Tutto ciò, tra le altre cose, ha costretto la scuola a limitare le spese straordinarie e a sospendere il rapporto di lavoro per una lavoratrice, con inevitabili conseguenze sullo standard del servizio. Oltre la gestione corrente va considerata anche la situazione dello stabile in cui la scuola dell’Infanzia opera che necessita di ingenti ed improrogabili lavori per l’adeguamento dell’edificio. Come affrontare questi lavori se l’asilo è già in forte deficit?
Anche la scuola dell’Infanzia Ratti di Rogeno, avendo dovuto sostituire le suore insegnanti con personale dipendente a causa del calo delle vocazioni religiose, si trova ad affrontare spese sempre più ingenti aggravate quest’anno dalla presenza di un alunno portatore di handicap che necessita di una persona a lui costantemente dedicata.
Non disponiamo di cifre precise ma non è difficile calcolare che i contributi e le rette coprono a malapena il costo del personale (4 dipendenti) lasciando sulle spalle del Cottolengo tutti gli altri costi di gestione comprese le tasse ed imposte comunali. Di fronte a questa situazione non stupiamoci se il Cottolengo intende ritirare la propria presenza da Rogeno.
Per questi motivi riteniamo assolutamente inadeguata la decisione dell’Amministrazione Comunale di stabilire in 20.000,00 euro il contributo per le scuole dell’Infanzia; l’incremento deciso (€ 2000) copre a malapena l’inflazione essendo l’entità del contributo fermo da anni. Con queste cifre, non si risolvono i problemi sopra accennati. Facciamo presente che, se non esistessero sul territorio comunale queste scuole private, dovrebbe essere il comune a sobbarcarsi l’onere di offrire ai propri cittadini questo servizio pubblico con costi notevolmente superiori ai contributi attualmente erogati. Noi riteniamo che una amministrazione lungimirante non dovrebbe permettere che le scuole dell’infanzia chiudano per perdita. L’amministrazione piuttosto dovrebbe garantire i capitali sufficienti per una gestione corrente in equilibrio e dovrebbe concorrere allo sviluppo ed all’ammodernamento delle strutture nell’interesse dei genitori e di tutti i cittadini, cosa che non ha mai fatto. Temiamo che, continuando con la politica fin qui adottata, le nostre scuole dell’Infanzia non abbiano molto futuro.


RISPOSTA DELL’AMMINISTRAZIONE

I contributi che l’Amministrazione Comunale di Rogeno ha versato quest’anno e negli anni precedenti sono stati di volta in volta sempre incrementati tenendo conto di quanto evidenziato dalle Scuole Materne e che eventuali difficoltà economiche delle Scuole Materne sono da addebitare in primis ai ritardati pagamenti dei fondi erogati dallo Stato e dalla Regione nonché alla loro diminuzione progressiva di questi ultimi anni; si tenga conto che il contributo statale è arrivato a meno della metà rispetto a quello erogato nel I° anno e che, inoltre, l’Amministrazione Comunale ha, su motivate richieste, stanziato ulteriori contributi a sostegno di iniziative o necessità delle Scuole Materne.

 
 
 
       

La Goccia Briantea è un periodico mensile di informazione, politica,
cultura, spettacolo, umorismo e associazionismo.
Il sito, ottimizzato per versioni di INTERNET Explorer e NETSCAPE superiori alla 4.0,
è gestito dall'Associazione "La Goccia" (Rogeno - LC)